Inviaci via mail i documenti per il tuo 730

dichiarazioni730@aplaparma.it

  • DATI DEL CONTRIBUENTE

- Fotocopia documento di identità e tessera sanitaria del contribuente, del coniuge e dei familiari a carico

- Dichiarazione redditi anno precedente (730 Redditi ) ed eventuali f24 di versamento

- Dati del datore di lavoro che effettua il conguaglio

    • REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE/PENSIONE E ASSIMILATI

    - CU (anche pensioni estere)
    - Somme percepite dall’INPS (disoccupazione, mobilità, cassa integrazione, ecc...)
    - Somme percepite dall’ INAIL a titolo di indennità temporanea
    - Assegni periodici del coniuge, per sentenza di separazione o divorzio
    - Attestazione del datore di lavoro, delle somme corrisposte a colf e badanti

    • ALTRI REDDITI

    - Certificazioni altri redditi quali quelli derivanti da diritti di autore, compensi percepiti per attività sportive dilettantistiche, ecc.
    - Certificazioni utili percepite e altri redditi di capitale
    - Documentazione vendita terreni ed edificabili o lottizzati, cessione immobili entro cinque anni

    - Certificazioni altri redditi quali quelli derivanti da diritti di autore, compensi percepiti per attività sportive dilettantistiche, ecc...
    - Certificazioni utili percepite e altri redditi di capitale
    - Documentazione vendita terreni ed edificabili o lottizzati, cessione immobili entro cinque anni

    • TERRENI E FABBRICATI

    - Visura catastale

    - Atti o contratti di compravendita, donazione, divisione, successione

    - Contratti di locazione Legge 431/98 (anche locazioni brevi) e canoni riscossi

    - Per la cedolare secca: ricevuta della raccomandata per l’inquilino, asseverazione organizzazioni sindacali per i contratti sindacali a canone concordato

    • ELENCO SPESE DETRAIBILI O DEDUCIBILI CASA

    - Contratto di locazione, per le persone che vivono in affito

    - Quietanza versamento interessi per mutui casa, rogito, atto di mutuo, fatture notaio, oneri accessori

    - Fattura pagata ad agenzie immobiliari per l’acquisto della prima casa

    - Documentazione per la detrazione relative alle ristrutturazioni edilizie e bonus facciate (compresi interventi antisismici): fatture, bonifici, concessioni edilizie, DIA, SCIA,   CILA (ricevuta al Centro Operativo di Pescara, lavori effettuati fino al 31/12/2010). Nel caso di spese per ristrutturazioni condominiali è sufficiente la dichiarazione     dell’amministratore

    - Documentazione per spese finalizzate al risparmio energetico degli edifici (fatture, bonifici, ricevute dell'invio della documentazione all’ENEA, asseverazioni tecniche)
    - Documentazione spese relative al Superbonus 110% (bonifici, fatture, asseverazioni e certificazioni tecniche APE pre e post intervento, documentazione ENEA e ricevute,     documentazione Sportello Unico edilizia per pratiche antisismiche. Nel caso di spese per lavori condominiali anche la dichiarazione dell’amministratore

    - Bonus mobili: documentazione avvio opere di ristrutturazione (fatture di arredi e grandi elettrodomestici specificazione della natura, qualità e quantità dei beni e servizi   acquisiti e ricevute pagamenti: bonifici o ricevute di avvenuta transazione per i pagamenti mediante carte di credito o di debito

    • FIGLI

    - Tasse frequenza scolastica (per tutti gli ordini e gradi) universitarie e post universitarie (sia statali che non)

    - Ricevute pagamento mensa scolastica e altri servizi (pre/post trasporto scuola)

    - Ricevute spese iscrizione ragazzi (da anni 5 a 18) attività sportive dilettantistiche (palestra, piscina ecc.)

    - Contratti di locazione pagati per studenti universitari fuori sede o convitti e relativi pagamenti

    • EX CONIUGE

    - Assegni periodici (anche bonifici) per l’ex coniuge, sentenza separazione e Codice fiscale ex coniuge

    • ASSICURAZIONE E PREVIDENZA

    - Contratto e quietanza versamento assicurazione (vita, infortuni, non autosufficienza nel compimento degli atti della vita quotidiana, eventi calamitosi)

    - Contributi per assicurazione obbligatoria INAIL contro gli infortuni domestici (assicurazione casalinghe)

    - Ricevute versamento contributi previdenziali obbligatori o facoltativi

    - Quietanza di versamento a Fondi di previdenza complementare

    • SPESE MEDICHE

    - Parcelle per visite mediche generiche o specialistiche
    - Scontrini della farmacia (tickets, farmaci da banco anche omeopatici, dispositivi medici con marcatura CE)
    - Spese odontoiatriche o oculistiche (occhiali, lenti a contatto e liquidi)
    - Tickets ospedalieri/sanitari o per esami di laboratorio
    - Ricevute per interventi chirurgici, degenze e ricoveri
    - Ricevute per acquisto protesi sanitarie
    - Spese sanitarie (mezzi necessari all'accompagnamento, deambulazione, sussidi informatici) e spese per veicoli per i portatori di handicap (autoveicoli o motoveicoli),   documento stato invalidità
    • ALTRO

    - Ricevute versamento contributi previdenziali per addetti ai servizi domestici e familiari (colf e badanti)
    - Spese veterinarie
    - Erogazioni liberali (Onlus, ONG, Istituzioni religiose, Partiti politici ed Istituti scolastici)
    - Spese per l'acquisto di cani guida 
    - Tasse consortili e spese funebri
    - Titolo di viaggio e pagamento per abbonamenti al trasporto pubblico locale
    • MODALITÀ DI SOSTENIMENTO DELLE SPESE DETRAIBILI

    Le detrazioni spettano a condizione che l’onere sia sostenuto con versamento bancario o postale ovvero mediante “altri sistemi di pagamento tracciabili”. La prova cartacea della transazione/pagamento è la ricevuta del bancomat, copia bollettino postale, MAV, ricevute PagoPA, estratto conto. In mancanza, occorre l’annotazione in fattura o sulla ricevuta dell’utilizzo del mezzo di pagamento “tracciabile”, da parte di colui che ha incassato le somme per la cessione del bene o per la prestazione di servizio.
    Le regole della “tracciabilità” non si applicano alle seguenti spese che possono essere state sostenute in contanti:
    - acquisto di medicinali e dispositivi medici;
    - prestazioni sanitarie rese dalle strutture pubbliche o da strutture private accreditate al Servizio sanitario nazionale.
    • NOVITÀ DEL MODELLO 730/2022

    Conferma detrazioni del 110% “Superbonus” per specifici interventi finalizzati all’efficienza energetica, al consolidamento statico o alla riduzione del rischio sismico effettuati su unità immobiliari residenziali e del 90% “Bonus facciate” per gli interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti.
    La detrazione del 110% si applica anche agli interventi di abbattimento delle barriere architettoniche, se eseguiti congiuntamente agli interventi “Superbonus” ed alle spese di installazione degli impianti fotovoltaici su strutture pertinenziali. “Bonus mobili” nel 2021 con tetto di euro 16.000 euro, se connesso ad una ristrutturazione della casa.
    Vantaggi per i proprietari per i canoni non percepiti: è possibile non dichiararli se entro il termine di presentazione della dichiarazione è stata effettuata l’ingiunzione di pagamento o l’intimazione di sfratto per morosità.